G.S.R.C. Galimberti

Randonée della Valdera

Il tour, ambientato tra le colline Pisane della Valdera, ha un tracciato che si sviluppa al 93% su antichi sentieri e strade bianche.


La storia del GSRC Galimberti

Nel 1986, molti cittadini residenti nel quartiere Galimberti/Sozzifanti, organizzatisi in Gruppo Sportivo Ricreativo Culturale GALIMBERTI, proposero al Comune, proprietario dell’area verde parzialmente attrezzata, ubicata fra Via Galimberti e Via Citi, la costruzione, con proprio volontariato e proprie risorse finanziarie, di nuovi impianti e attrezzature a carattere sportivo/ricreativo da aggiungere a quelli/e già esistenti ormai fatiscenti.
La finalità della proposta consisteva nel miglioramento del tessuto connettivo del nuovo insediamento urbano.
Detta area verde, parzialmente attrezzata, aveva tutte le potenzialità per rappresentare per il costituendo quartiere Galimberti, al tempo denominato "QUARTIERE DORMITORIO", una risorsa per il benessere psico fisico dei cittadini residenti e non solo.
Il G.S.R.C. Galimberti era della convinzione che detto verde pubblico, dopo la costruzione dei nuovi impianti ed attrezzature, oltre a mostrare un evidente miglioramento ambientale, avrebbe costituito un importante punto di riferimento per la vita del nuovo quartiere, facilitando così quell’aggregazione che allora faceva timidamente i primi passi.
Nel contempo avrebbe permesso a questo nuovo insediamento abitativo di non essere più solo un "QUARTIERE DORMITORIO".
L’Amministrazione Comunale accettò la proposta di costruzione da parte G.S.R.C. GALIMBERTI di ulteriori impianti ed attrezzature sportive/ricreative, ed in particolar modo di un edificio che sarebbe diventato la sede del Gruppo Sportivo Ricreativo Culturale stesso e, nel contempo, avrebbe anche ospitato la sede della Circoscrizione Sud-Ferrovia che ne era sprovvista.
Il G.S.R.C. GALIMBERTI non disponeva di tutte le necessarie ed immediate risorse finanziarie atte a garantire l’acquisto dei materiali necessari alla costruzione. Pertanto Questi per finanziarsi mise in piedi una serie di iniziative che avrebbero garantito la disponibilità finanziaria necessaria per intraprendere le opere di nuova costruzione.
Iniziative fra le quali:

  • Organizzate diverse corse podistiche facenti parte del calendario Podistico Provinciale Pisano
  • Ideata la pubblicazione "Pontedera a portata di mano 88 "con la possibilità di inserire inserti pubblicitari a pagamento
  • Consegnata una lettera a tutte le famiglie del quartiere con richiesta di un contributo per la costruzione dell’edificio e delle attrezzature
  • Organizzate partite e Tornei di calcio per i ragazzi del quartiere
Tutto il ricavato fu interamente investito:
  • Nella Realizzazione della Sede sociale del G.S.R.C. GALIMBERTI
  • Nella Recinzione di tutto il perimetro sia con rete sia con piantumazione di siepe sempre verde
  • In una prima Sistemazione del campetto per il gioco del calcio a 7
Strutture che anche oggi sono al servizio del quartiere e che nel corso di questi anni sono andate rinnovandosi ed arricchendosi, sempre grazie al contributo e al volontariato dei soci del G.S.R.C. GALIMBERTI.
Alla fine della realizzazione di quanto sopra citato, fu stipulata una convenzione fra il Comune di Pontedera e il Gruppo Sportivo Ricreativo Culturale Galimberti ai fini di una corretta gestione. La convenzione si è rinnovata negli anni ed è attualmente in atto.
Con il passare degli anni l’iniziale sede e le iniziali attrezzature sono state adeguate alle nuove esigenze e richieste dei residenti dell’ormai consolidato e frenetico Quartiere Galimberti:
  • Realizzato un Bocciodromo coperto in terra battuta e successivamente, con ulteriore intervento, adeguato il di terreno di gioco con superficie in cemento per permettere il gioco delle BOCCE ai PORTATORI DI HANDICAP
  • Collocato Gazebo in struttura metallica per attività polivalenti: Sociali, Ricreative e Culturali, sulla fatiscente pista di pattinaggio non più atta al suo utilizzo primario
  • Ristrutturato campo all’aperto di Basket
  • Ampliati gli edifici con la costruzione di nuovi spogliatoi per atleti, locale magazzino e locale per la preparazione di alimenti per le feste del quartiere e delle varie associazioni di volontariato insediate nel quartiere e non
Conclusa questa ulteriore fase, sono stati realizzati interventi di adeguamento dei servizi igienici per l’utilizzo da parte dei portatori di HANDICAP, così come previsto dalle Leggi e Regolamenti vigenti.
Non solo dal Gennaio 2010 con l’insediamento del nuovo Direttivo del G.S.R.C. Galimberti l’area verde attrezzata in oggetto è un vero e proprio cantiere dove i soci con il loro volontariato hanno:
  • ampliato la sede sociale rendendola più funzionale
  • realizzato un nuovo campetto di calcio a 5
  • eseguito sistemazioni esterne per rendere l’ambiente più funzionale ed accogliente
Tutti gli impianti per la pratica dello sport hanno l’illuminazione notturna.
La cosa non finirà qui, il DIRETTIVO del G.S.R.C. Galimberti, sempre con il volontariato dei soci e con proprie finanze, come fatto sempre fino ad oggi, si é impegnato a migliorare sempre di più lo spazio verde attrezzato al servizio del quartiere loro affidato in convenzione perché é consapevole che questo:
  • Oltre ad essere una risorsa per il benessere psico-fisico dei cittadini residenti e non
  • Oltre a costituire un importante indicatore della vita e dell’ambiente
  • Va curato e tutelato in quanto é un diritto e dovere di ogni cittadino